EPILUMINESCENZA

L’epiluminescenza o dermatoscopia è un esame che si utilizza per il controllo periodico dei nei e la prevenzione di un tumore della pelle.

È un test non invasivo che permette di esaminare in modo approfondito le formazioni (lesioni) pigmentate della pelle (nei, cheratosi, epiteliomi, ecc.) e di riconoscere i tumori nelle fasi iniziali della loro comparsa (precocemente), in particolare il melanoma maligno che, all’inizio, può apparire molto simile ai nei cosiddetti “atipici”. Con questo termine si indicano quei nei che hanno delle caratteristiche diverse dalla norma come, ad esempio, un colore non uniforme, dei bordi irregolari, una forma asimmetrica (se si osservano le due metà del neo, esse appaiono diverse l’una dall’altra). Al contrario, alcune volte nei che all’osservazione diretta possono sembrare atipici, osservati al dermatoscopio mostrano un aspetto tranquillo.

L’epiluminescenza può essere raccomandata dal medico in diversi casi:

  • numero elevato di nei
  • caratteristiche particolari della cute
  • carnagione chiara
  • prolungate esposizioni al sole e/o scottature
  • nei situati in zone esposte a traumi (piedi, mani, sotto il reggiseno o la cintura dei pantaloni, ecc.)
  • cambiamento di forma, colore o dimensioni di un neo
  • casi di melanoma in famiglia

L’esame, non invasivo, consiste nell’osservazione delle lesioni della pelle tramite strumenti ottici e permette la memorizzazione digitale delle immagini, in modo da poter seguire nel tempo le eventuali evoluzioni.